I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

Mercoledì a Montecampione, parliamo di funghi con Dario Dogali – Gyromitra esculenta

| 0 commenti

Oggi la nostra rubrica è dedicata a un fungo TOSSICO di crescita primaverile.

Si tratta di:

Gyromitra esculenta (Persoon) Fries

Fungo di dimensioni medio – piccole, ha il cappello (mitra) di forma globosa – allungata con circonvoluzioni cerebriformi irregolari e grossolane. La superficie si presenta viscida e brillante con tempo umido, di colore variabile da ocra – bruno pallido fino a bruno – nerastro. Il gambo è irregolare, tozzo, pieno e con piccole cavità irregolari, noduloso – solcato, piuttosto fragile, biancastro. La carne è fragile e ceracea, di colore chiaro, biancastra, con odore debole, spermatico. Cresce gregaria o a piccoli gruppi soprattutto nei boschi di conifere, comune in primavera ma reperibile a volte anche in autunno.

Pur essendo un fungo che può causare intossicazioni anche gravi e mortali, viene consumato anche nel Bresciano. Sembra che l’essicazione e la prolungata cottura ne riducano notevolmente la tossicità. Si tratta comunque di un fungo da considerare molto pericoloso e da non consumare in quanto il rischio è troppo elevato (l’intossicazione da funghi crudi è molto spesso MORTALE). Specie simile è Gyromitra gigas, di dimensioni maggiori e portamento più tozzo, al pari Tossica.

Conclusione:

Solo la conoscenza delle specie raccolte preserva da gravi rischi alla nostra salute.

Mercoledì prossimo vi parlerò di una specie molto simile a Gyromitra esculenta, si tratta di Morchella conica var. costata, anch’essa primaverile (giugno), reperibile nello stesso habitat, ma dalla buona commestibilità.

Morchella conica var. costata

Arrivederci e buona settimana a tutti, vi saluto cordialmente.

Dario Dogali


Qui l’elenco dei funghi che sono stati argomento della rubrica da quando è nata (21/11/18).

AVVERTENZA : Indicazioni o considerazioni, riguardanti la commestibilità dei funghi trattati, non devono in alcun modo essere considerate informazioni sicure per la raccolta ed il consumo degli stessi. Pertanto ci si deve astenere dal consumare funghi solo sulla base di queste indicazioni o della presunta somiglianza con le fotografie pubblicate. Si declina pertanto qualsiasi responsabilità, sia penale che civile, derivante dalla inosservanza di questa avvertenza.

E’ buona cosa leggere sempre e comunque:

Informazioni generali

Glossario

Biografia di Dario Dogali

Nota bene: Il testo di colore ROSSO nelle pagine della rubrica sui funghi, indica pericolo e non commestibilità.


Lascia un commento