I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

Mondooggi by Globalnews – MONTECAMPIONE: PER UN TURISMO MONTANO D’ECCELLENZA

| 0 commenti

Il tempo scorre veloce ed il malinconico ma affascinante autunno fra non molto busserà alle nostre porte quindi per restare in tema di turismo ma con un occhio lungimirante anche per il turismo invernale parleremo di montagna. Settembre sarà l’ultimo mese della calda stagione, un periodo tradizionalmente piuttosto temperato anche se a dire il vero oggi il tempo non è più così affidabile pertanto la tradizione potrebbe essere smentita. Se come presumo avremo un settembre all’ insegna del calore come è stato per il mese di agosto consiglierei una meta bresciana “fuori porta”, Montecampione, una località che vide gli albori a cavallo dagli anni settanta, un luogo da sempre apprezzato dagli amanti della montagna, della natura e delle zone montane del nord Italia. Montacampione è dagli anni settanta una delle mete turistiche sia estive che invernali più vicine a Brescia, a Bergamo e Milano. L’accesso per la zona montuosa è lo stupendo Lago d’Iseo, la porta per la Valcamonica,  zona che ospita Montecampione situata all’inizio della famosa località patria dei camuni, una località sciistica ottimamente attrezzata per la stagione invernale ma studiata anche per il turismo estivo che durante il periodo estivo generalmente caldo si popola di turisti, una meta in grado di regalare un po’ di fresca pace e poter “scappare” da quello che è il clima continentale  tipico della Pianura Padana un clima dagli inverni piuttosto freddi e dalle estati calde ed umide. Montecampione non è un comune ma solamente una zona situata all’interno dei territori di Artogne e Pian Camuno appena superato il Lago d’Iseo, una località che può essere raggiunta da un paio di strade che dal fondovalle si dirigono verso la Valcamonica. Le strade che servono la zona sono una tangenziale piuttosto comoda che permette di raggiungere direttamente ed in breve tempo la zona mentre la seconda è la strada vecchia, una strada che passa attraverso i comuni pittoreschi del Lago d’Iseo e si dirige sempre verso la Valcamonica, una strada piuttosto trafficata se vogliamo ma in grado di regalare panorami meravigliosi sul Lago d’Iseo e la possibilità magari di potersi fermare per rinfrescarsi nelle sue acque prima di ripartire per raggiungere la località montana “raffreddandosi” per qualche ora e liberarsi dall’ afa e dal  calore estivo. Montecampione da quando venne realizzata divenne in brevissimo tempo una località molto apprezzata dalle famiglia bresciane, bergamasche e milanesi proprio per il fatto di essere molto ben servita a livello stradale e per il pregio di essere presente con montagne anche di un certo livello poco distanti da queste città principali, tuttavia Montecampione è famosa anche per lo sci invernale, data l’altezza delle montagne ed il buon servizio di risalita che offre non pochi  chilometri di piste innevate ed attrezzate anche per l’innevamento artificiale. I rilievi del comprensorio appartengono alle Prealpi Bresciane ma per essere più specifici potremmo dire alla Catena Bresciana Occidentale del gruppo Setteventi-Muffetto. La piccola valle è invece formata dalle frazioni Acquebone, Cà de Gos e Piazze dato che Montecampione nello specifico non risulterebbe essere un comune come accennato in precedenza ma una località formata da più comuni. Ad alta quota posizionata fra la Colma di Marucolo ed il Dosso Rotondo è situata la Val Maione. Montecampone è una meta turistica composta da cime in genere piuttosto arrotondate, smussate con presenza di rocce ma solamente nelle cime maggiori, pertanto queste montagne proprio per la propria conformazione si prestano molto agli sport invernali. Per quanto riguarda l’altezza delle cime si passa dai 1763 metri di monte Corniolo per arrivare alla quota massima di 2060 metri di Monte Muffetto dove sulla sommità è presente un rifugio con un bar abbastanza fornito in grado di offrire sdraio per abbronzarsi al sole, bevande e cibo destinato agli sciatori che desiderassero ristorarsi in loco o cibarsi con un panino, le altre vette sono tutte oltre i 1800 metri di altitudine e per accedervi è necessario un piacevole viaggio con la seggiovia.

Per quanto riguarda il mese invernale, fiore all’occhiello della zona montuosa, è possibile partire risalendo le vette con gli impianti di risalita di Montecampione (1200 metri), Prato Secondino (1400 metri) e Plan (1800 metri) le piste garantiscono circa trenta chilometri di tracciato per lo sci alpino piste che si snodano fra i 1200 ed i 2000 metri del Dosso Beccherie. Nella zona non sono presenti boschi particolarmente fitti od agglomerati particolari di piante se non sotto la seggiovia Monte Corniolo che offre l’accesso alle piste più belle ed emozionanti. Per quanto riguarda le piste da sci consigliamo la pista 1 Fodestal, la pista 4 diretta e la pista servita dalla seggiovia come impianto di risalita ovvero la pista 16 chiamata Splaza. Generalmente gli impianti partono dai complessi residenziali pertanto non c’è da preoccuparsi per quanto riguarda i parcheggi e gli spostamenti in auto. A Montacampione e nelle zone limitrofe sono presenti strutture alberghiere un po’ di tutti i prezzi oltre che residence e B&B per coloro che desiderassero pernottamenti meno impegnativi. Per quanto riguarda la stagione estiva Montecampione è il posto montano fuori porta per poter godere della tipica frescura montana, inoltre la località si presta per passeggiate in mezzo alla natura. Essendo al confine fra il Lago d’Iseo e la Valcamonica per i turisti che desiderassero respirare aria della storia dell’umanità sarà possibile recarsi nel paese di Darfo Boario Terme poco distante da Montecampione,  per una visita alle incisioni rupestri. Un luogo adatto anche per  famiglie con bambini  potrebbe essere l’ Archeopark di Darfo Boario Terme, il celebre Museo della preistoria realizzato appositamente per  famiglie e scolaresche, un percorso pensato con villaggi realizzati in vari stili, dal paleolitico al romano per cercare di istruire i ragazzi sulla  “ storia dell’ umanità degli albori”. Un’ ottima occasione per conoscere la vita umana sin dall’inizio. Una seconda meta poco piuttosto suggestiva nei pressi del Lago d’Iseo, poco distante da Montecampione è “Zone” la località montana che ospita le famose “Piramidi di Zone”, una riserva naturale conosciuta anche come “Camini delle fate”. Le piramidi di terra in questo caso sono prodotte dall’ erosione avvenuta con il passare del tempo, una zona che la presenza delle piramidi rende di particolare suggestione. Una località molto affascinante dichiarata riserva regionale  rappresentante una grande attrazione turistica. L’ingresso alla riserva è gratuito e sono presenti itinerari percorribili a piedi studiati appositamente per potere ammirare le celebri piramidi.

Bruno Siciliano

Sorgente: MONTECAMPIONE: PER UN TURISMO MONTANO D’ECCELLENZA di Bruno Siciliano | Mondooggi by Globalnews


Lascia un commento