I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

13/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Giornale di Brescia – Pantani oggi avrebbe 51 anni: quanta Brescia nella sua storia

Uomini e luoghi della nostra terra sono legati a doppio filo al mito del Pirata, nato il 13 gennaio 1970

Il Pirata oggi avrebbe mezzo secolo più un anno. Una storia tormentata e conclusa tragicamente quella di Marco Pantani da Cesenatico – nell’ultimo anno ripercorsa anche da un controverso film – in cui tanta parte ebbe Brescia.

I primi passi del Pirata nel mondo del ciclismo professionale, per cominciare, lo legano alla figura di Davide Boifava, team manager della Carrera-Tassoni nel lontano 1992, anno in cui reduce dalla vittoria nel Giro dilettanti firmò il suo primo contratto. Nella sua triste parabola, Pantani troverà nello stesso Boifava il suo sostenitore anche nell’ultimo capitolo agonistico, datato 2003, solo un anno prima della prematura morte.

Ma di Brescia – Lodetto di Rovato, per amor di precisione – è pure quel Beppe Martinelli che fu storico direttore sportivo del Pirata prima alla Carrera, poi alla Mercatone Uno, squadra costruita su misura per Pantani stesso, in cui altri corridori bresciani gli furono gregari e compagni. Su tutti Enrico Zaina e Marco Velo, oggi vice commissario tecnico della nazionale di ciclismo.

Proprio Continua a leggere →

11/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Gazzetta delle Valli – Approvato il bilancio del Consorzio di Montecampione

Montecampione – Il bilancio preventivo 2021 e consuntivo 2020 è stato approvato quasi all’unanimità. Dopo l’assemblea che si è svolta lo scorso 5 gennaio i soci del Consorzio hanno avuto tempo fino alle 16.45 di ieri per votare. Il consuntivo 2020 è stato approvato da 787 soci, 4 i contrari 4, mentre il preventivo 2021 ha avuto l’approvazione da 790 soci e solo un contrario.

Il presidente del Consorzio Paolo Birnbaum e il direttore Antonio Romele avevano svelato i numeri dell’attività e i progetti che saranno portati avanti, tra cui il riconoscimento da parte di Regione Lombardia, nell’assemblea di martedì scorso.

Il Consorzio ha in gestione alcuni servizi necessari od utili al migliore godimento delle proprietà degli associati, nonché di promuovere attività ed iniziative idonee a rendere più agevole e più confortevole la residenza nel comprensorio. In particolare Continua a leggere →

10/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Bresciaoggi – Consorzio residenti, il nuovo Statuto si avvicina

Alle prese con un comprensorio splendidamente innevato su cui non si può sciare, il Consorzio dei residenti di Montecampione lavora al nuovo Statuto. Quello che porterà in approvazione in agosto, per trasformarsi da associazione non riconosciuta quale è attualmente, ad associazione riconosciuta dalla Regione. Un cambio giuridico ritenuto dai vertici del Consorzio essenziale per rendere più autorevole l’ente, e per «aprire le porte ad agevolazioni e contributi pubblici». Una trasformazione che ha però fatto arrivare negli uffici di via Panoramica anche le lettere di alcuni residenti che dichiarano di non voler più far parte dell’associazione. Se n’è parlato nell’assemblea del 5 gennaio, convocata per l’approvazione del bilancio di previsione 2021. E che ha affrontato anche il problema del servizio idrico integrato e le polemiche seguite all’arrivo delle bollette dell’acqua inviate dal Comune di Artogne. Non è mancato un attacco Continua a leggere →

09/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Bresciaoggi – Rifiuti, tariffe e servizi accendono il dibattito fino a Montecampione

Il tema dei rifiuti ha tenuto banco nell’ultimo Consiglio comunale del 2020 ad Artogne, con riferimento sia al capoluogo che a Montecampione. Ad accendere il confronto con la maggioranza è stato il portavoce del gruppo «Il Maglio», Gianpietro Cesari, prendendo spunto dalla lievitazione delle tariffe: ha chiesto lumi sui costi legati a consulenze tecniche, uso del capitale e cifre che si prevede di non riscuotere. «L’aumento registrato negli ultimi tre anni non si era mai verificato prima», ha rimarcato il consigliere di minoranza. Il conteggio di cento tonnellate in più, che ha innescato il confronto sulle pesature con Vallecamonica Servizi, la presa in carico della gestione rifiuti anche della stazione turistica e l’inserimento nel piano economico di spazzatura strade e sfalci di aree verdi sono stati gli argomenti delle spiegazioni. In particolare, per quanto attiene Montecampione, Continua a leggere →

07/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Bresciaoggi – Imu, il Comune a caccia di 105 mila euro «evasi»

L’obiettivo è doppio: contrastare l’evasione e rimpinguare le casse comunali. Almeno per quanto possibile. Comunque, per evitare che alcuni mancati pagamenti finissero in prescrizione con lo spirare del 2020, dal municipio di Artogne sono partiti diversi nuovi accertamenti sull’Imu relativi al tributo che si sarebbe dovuto versare nel 2015. Già il 4 novembre scorso era stata stilata una prima emissione, mentre ora le più recenti portano la data del 27 novembre, del 12 e del 16 dicembre. In tutto 153 atti (52 nella prima emissione, 89 nella seconda, uno nella terza e 11 nella quarta) per mancati introiti che superano i 105mila euro. Con un contribuente specifico che, stando agli atti depositati negli uffici tributari del Comune, avrebbe dovuto versare ben 57.609 euro. Gli accertamenti Continua a leggere →

07/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

+Valli TV – IL CONSORZIO FA QUADRATO

Il Consorzio Montecampione ha indetto e celebrato l’Assemblea ordinaria il giorno martedì 5 gennaio per il bilancio consuntivo 2020, il bilancio preventivo 2021 e le votazioni conseguenti. Ampia discussione anche sul tema del pagamento delle tariffe per l’acqua ed il futuro della stazione sciistica. Il Consorzio Montecampione ha svolto al sua assemblea ordinaria per l’approvazione dei bilanci consuntivo e preventivo, ma anche per discutere alcuni temi importanti tra cui quello della gestione del servizio idrico integrato. Infatti, dopo l’ultimo incontro tra amministratori comunali, vertici della Siv, amministratori condominiali e Consorzio, il Comune di Artogne ha comunicato che i costi imputati pro capite costituiscono un corrispettivo a garanzia della continuazione dei servizi goduti nel costante controllo della qualità delle acque destinate al consumo umano e alla gestione di rete e apparecchiature di acquedotto, fognatura e depurazione. In Assemblea il Presidente Paolo Birnbaum ha trattato anche il tema della neve e della gestione della stazione sciistica che, seppur non di competenza diretta del Consorzio, ha però un impatto fondamentale sulla vivibilità e sul futuro della località. Tornando al tema dell’acqua, in vista c’è una modifica del regolamento comunale per il servizio idrico, con la separazione tra la rete di innevamento artificiale in mano a Ski area e la rete civica, il posizionamento di misuratori di consumo per i quali si sta valutando la soluzione migliore per cui i due comuni Artogne e Piancamuno dovranno decidere come ripartire le spese.

Sorgente: +Valli TV – IL CONSORZIO FA QUADRATO

06/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Camunity – MONTECAMPIONE 1800 e BAZENA isolate: ancora allarme valanghe

Altra neve è caduta ieri pomeriggio e nella serata sulle nostre montagne: poca rispetto a quella di alcuni giorni fa, una spolverata che non ha aggravato la situazione, già seria dallo scorso fine settimana per molte zone a rischio valanghe. Comunque se Oneta, in alta Val Seriana è ora di nuovo raggiungibile con la provinciale, pur a senso unico alternato, invece Montecampione 1800 resta isolata, con la strada che parte da1200 ancora chiusa. Chiuse sempre le aree comprese tra Campolaro e Bazena, nei territori di Breno e Bienno. Il nivologo incaricato dalla Provincia di Brescia è riuscito lunedì ad effettuare un sorvolo in elicottero e una ricognizione nella zona di Campolaro, mentre ieri si è occupato proprio all’area di Montecampione, grazie alla finestra di bel tempo nelle prime ore del giorno. A Montecampione la sindaca di Artogne Barbara Bonicelli, dopo aver previsto l’evacuazione del complesso Le Baite a 1800 domenica, ieri ha fatto completare il trasporto a valle anche delle otto famiglie che, tre giorni fa, avevano scelto di restare nonostante la località non fosse raggiungibile e nonostante la bufera di neve che imperversava. Per condurre in paese i proprietari delle abitazioni delle Baite è stato necessario far intervenire una gatto delle nevi, che ha caricato poche per volta le persone, portandole a valle. Le auto sono rimaste in quota, nell’attesa che la strada venga liberata, ma soprattutto che termini l’allerta slavine. L’enorme quantità di neve che si è accumulata sui versanti a monte della strada, superando in altezza anche i paravalanghe, non permettono limiti di sicurezza accettabili e per questo la strada resta chiusa. In territorio di Breno invece il versante a monte della provinciale 345 delle Tre Valli, tra Nodano e Campolaro, è ancora a rischio di distacchi come già avvenuto nel fine settimana quando ci sono state alcune slavine anche da settori già bonificati in passato e anche sul tratto Campolaro – Bazena si sono evidenziate delle valanghe superficiali in grado di raggiungere nuovamente la carreggiata. Tutto questo consiglia di mantenere chiusa la strada e così potrebbe essere per diversi giorni. Non destano invece preoccupazioni i siti valanghivi sulla provinciale 669 tra la Valle Dorizzo e il Gaver e quelli sulla 345 del Maniva, che restano monitorati per alcuni cumuli che si sono avvicinati alle zone dei fondovalle. Anche nell’area della valletta di Lozio, finora rimasta tranquilla, si è osservata una ripresa di movimenti della massa nevosa, anche se i distacchi non sembrano diretti a raggiungere zone sensibili e con insediamenti urbani.

Sorgente: www.camunity.it/flash_page.php?id=46810

06/01/2021
di Montecampione.org
0 commenti

Radio Voce Camuna – Montecampione, fatti scendere anche gli ultimi villeggianti isolati dalla neve

Il passaggio di un fronte freddo farà abbassare la quota neve sul Bresciano, attesa all’inizio oltre i 500-700metri, in calo fino a 200-300 metri in mattinata: queste le previsioni per il 6 gennaio, che sono state confermate dai fiocchi bianchi comparsi tra le 7:00 e le 8:00 anche in Vallecamonica.

A Montecampione, dopo l’evacuazione del complesso Le Baite ai 1800 nella giornata di domenica, nella prospettiva di tale peggioramento, ieri è stato completato il trasporto a valle anche delle otto famiglie che avevano scelto di restare in quota (e isolati) per gli ultimi giorni di vacanza.

La strada resta chiusa e i villeggianti hanno dovuto lasciare in quota le loro auto. E’ quindi intervenuto il gatto delle nevi, che ha caricato le persone, portandole a valle con diversi viaggi.

Continua a leggere →