I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

Radio Voce Camuna – Due opere di due artiste camune all’asta per l’ospedale di Esine

| 0 commenti

Anche l’arte corre in aiuto quando necessario. Succede così che, a breve distanza l’una dall’altra, due opere d’arte realizzate da due artiste camune sono diventate protagoniste di una raccolta fondi per sostenere il lavoro dell’ospedale di Esine.

Da una parte c’è Sara Nicoli, giovane di Darfo che a marzo, spinta dalla tragica situazione in cui si sono ritrovate le province di Brescia e di Bergamo, ha voluto rappresentare la solidarietà tra due città solitamente considerate avversarie con un disegno che raffigura un abbraccio tra Atalanta –la divinità mitologica a cui deve il nome la squadra di calcio bergamasca- ed una leonessa, simbolo di Brescia.

Il disegno ha riscosso ampi consensi sui social network, tanto che Sara ha deciso di metterlo all’asta e di donare il ricavato all’Asst di Vallecamonica: “Ora non vedo la rivalità che c’è sempre stata da quando ne ho memoria”, ha scritto Sara, “io le vedo più unite che mai, che si sostengono e stringono i denti come solo due campionesse sanno fare”. Durata cinque giorni, l’asta si è conclusa il 22 marzo, raccogliendo da un donatore anonimo 2.500 euro, già donati all’ospedale.

Durerà invece fino alle ore 12:00 del 1° maggio l’asta indetta da Chiara “Indomita” Prandini, residente di Montecampione, che ha messo a disposizione la sua opera, un Cristo in croce, per raccogliere fondi sempre a favore dell’ospedale di Esine. In questo caso, per partecipare bisogna inviare una mail con l’importo massimo che si offre a ioamomontecampione@gmail.com. Al momento, l’asta ha raggiunto la cifra di 335 euro.

Paolo Sutera

Altre immagini al link della sorgente: Due opere di due artiste camune all’asta per l’ospedale di Esine | Radio Voce Camuna


Lascia un commento