I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

BresciaToday – Giro d’Italia 2022: le tappe e il percorso (anche bresciano)

| 0 commenti

Svelato il percorso del Giro d’Italia 2022

Tutto vero: confermate dagli organizzatori le due tappe bresciane del Giro d’Italia edizione 2022. Si tratta, nel dettaglio, di due appuntamenti per grandi scalatori: da Salò all’Aprica (200 km per 5.440 metri di dislivello) e da Ponte di Legno a Lavarone, 165 km per 3.740 metri di dislivello. La maglia rosa torna nel Bresciano per la 105ma edizione del Giro, che dunque farà (finalmente) sognare i tanti appassionati della nostra provincia.

Il Giro d’Italia 2022: partenza e arrivo

Il Giro d’Italia 2022 andrà in scena dal 6 al 29 maggio, e ritroverà l’Ungheria come nazione della “Grande partenza”. Dopo le modifiche (inevitabili) del 2020 causa pandemia, due anni più tardi si riparte dal territorio magiaro. La Grande partenza prevede due frazioni in linea e una cronometro individuale: si comincia venerdì 6 maggio con la Budapest-Visegrad adatta ai velocisti; sabato 7, invece, la cronometro (da 9,2 km) nel cuore della capitale. Ultima frazione in Ungheria, domenica 8 maggio, da Kaposvar a Balatonfured sulle sponde del lago Balaton. Il “Grande arrivo”, previsto per il 29 maggio, sarà nuovamente a Verona, con la cronometro delle colline veronesi da 17,1 km, da percorrere sul circuito delle Torricelle e arrivo in Piazza Bra e nell’Arena di Verona.

Il percorso del Giro 2022

Saranno cinque gli arrivi in volata, più un paio di papabili extra ma che rientrano nel novero delle “tappe mosse”: tra tutte si segnala la “classica” Catania-Messina, oppure la Sanremo-Cuneo, e ancora la Borgo Valsugana-Treviso. Tra le “tappe mosse” impossibile non citare la Napoli-Napoli, che è quasi da arrivo in volata, oppure la Diamante-Potenza, che con 4.490 metri di dislivello è quasi una tappa di montagna. Infine, gli arrivi in salita: alle citate tappe bresciane si aggiungono la Avola-Etna, la Isernia-Blockhaus, la Rivarolo Canavese-Cogne e la Belluno-Marmodala, con arrivo al Passo Fedaia.

Le tappe bresciane del Giro 2022

Concludiamo con le due tappe bresciane del Giro 2022. La Salò-Aprica (detta anche Sforzato Wine Stage) è una tappa classica della Valtellina, con una sequenza di salite alcune delle quali riscoperte dopo molti anni. Partenza da Salò per portarsi in Valsabbia fino a Bagolino, per scalare il Goletto di Cadino (ovvero, il Passo Crocedomini: l’ultimo passaggio risale al 1998 in occasione della cavalcata vittoriosa di Marco Pantani a Montecampione): risalita la Valcamonica si scala il Mortirolo da Monno (come nel 2017) per scendere a Grosio e salire di nuovo a Teglio, fino a giungere all’Aprica attraverso il Valico di Santa Cristina (ultimo passaggio nel 1999).

La Ponte di Legno-Lavarone è una tappa di montagna divisa in due parti. Partenza in salita verso il Passo del Tonale, seguita da un tratto di oltre 70 km sempre in discesa. Dopo l’attraversamento dell’Adige si scala il Palù di Giovo, passando dalla Valle dei Mocheni per raggiungere Pergine Valsugana: a seguire si sale ancora sul Passo del Vetriolo, da un versante inedito, poi lungo la salita del Menador con i suoi tornanti stretti e le gallerie; scollinato il Gpm di Monte Rovere si chiude con pochi chilometri ondulati.

Sorgente: Giro d’Italia 2022: le tappe e il percorso (anche bresciano)

Lascia un commento