I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

Camunity – ATTIVATE LE GUARDIE MEDICHE TURISTICHE…

| 0 commenti

Come già riferito l’altro giorno è stato abilitato proprio in questo fine settimana e anche per questa stagione, il servizio di guardia medica turistica sul territorio dell’Ats della Montagna che resterà attivo fino al 2 settembre in Valle Camonica in nove postazioni ambulatoriali in altrettante località turistiche. La presenza di un medico di guardia a Montecampione (condominio La Splaza), a Boario Terme (piazza Italia, ingresso delle terme), a Ossimo Inferiore (viaDante) e Ossimo Superiore (piazza Roma), a Borno (nel municipio), a Temù (viaMarconi), a Ponte di Legno (piazzale Europa), a Corteno Golgi (via Schivardi), a Pisogne (via Antica Valeriana) e in Aprica (piazza Negri). Come ben sappiamo e come ho denunciato molte volte da questi microfoni vi è una spaventosa carenza di personale medico, specie in diversi reparti dell’ospedale di Esine ma anche in generale dato che pochi sono attratti a lavorare in un territorio decentrato come quello della nostra Valle Camonica, penalizzata anche da una politica che dirotta la maggior parte delle risorse dell’ATS della Montagna sulla Valtellina con una politica aziendale miope e pericolosa, poco supportata da una dirigenza incapace di risolvere molti problemi e gestita in modo da molti ritenuta discutibile. Speriamo che amministratori e politici locali si interessino a questo stato e che intervengano a fare pressioni perche la sanità della Valle Camonica, giudicata molto valida fino a qualche anno fa, riprenda quelle funzionalità che le sono state rubate dopo l’infame accorpamento con la Valtellina, che solo danni ha provocato. Per tornare alle guardie mediche turistiche tenendo conto dei dati di affluenza e di richiesta sanitaria, si è garantito, come anche in tutte le altre realtà turistiche lombarde, l’attivazione del servizio. Sono 13 i medici in servizio ogni giorno che garantiranno 6.032 ore di attività assicurando l’assistenza sanitaria a non residenti come turisti ma anche visitatori occasionali.

Sorgente: Camunity – Il portale della Val Camonica


Lascia un commento