I ♥ MONTECAMPIONE

Montecampion'è per sempre!

Bresciaoggi – Ski area, futuro incerto Senza ricapitalizzazione bisognerà pensare ai tagli

| 0 commenti

Da chi passa il futuro degli impianti sciistici di Montecampione? Di certo dal maggiore azionista di Ski aArea, quello Stefano Iorio che la guida da quando la nuova srl è subentrata a Montecampione impianti. Ma passa anche dai commercianti e dall’azionariato diffuso, vale a dire i residenti, ai quali da tempo ci si rivolge per avere quel sostegno economico necessario a ridare smalto a una stazione alle prese coi cambiamenti climatici; senza dimenticare la mancanza di alberghi, la viabilità disastrata, il destino del patrimonio che faceva capo alla fallita Alpiaz. Dei problemi di Montecampione Ski area si è parlato domenica nella sala cinema della Piazzetta, in una riunione riservata tra il vertice della stessa Msa e i commercianti dalla quale sono filtrate alcune indiscrezioni. Se era prevedibile la richiesta di sostenere la ricapitalizzazione della società, i cui investimenti possono diventare un volano anche per gli esercizi commerciali, ciò che ha mosso le acque sembra sia stata la possibilità che Iorio possa anche chiudere qualche impianto se la situazione non migliorerà. Già nel comprensorio del Plan la seggiovia Beccherie non funziona da anni; se poi si aggiungesse qualche altro blocco quale sarebbe il destino della Montecampione invernale? SI TRATTA di voci raccolte dopo la riunione, ma di certo il dibattito è aperto. Soprattutto perché ora il Piano d’area per lo sviluppo turistico della bassa Valcamonica dovrebbe prendere forma, con la sistemazione proprio della strada che porta al Plan. Non è invece ancora definito il problema alberghi. Il Consorzio residenti, invitato alla riunione, secondo lo Statuto non può partecipare a società di capitali, per cui decidere di sostenere economicamente Msa diventa difficile. Da qui l’appello rilanciato domenica a chi ha attività a Montecampione: ricapitalizzare la società degli impianti è come garantirsi anche un futuro di crescita dei pubblici esercizi. Entro fine mese si prospetta un altro incontro di approfondimento. Intanto si sa che la Comunità montana, tramite i Comuni, ha promesso un contributo specifico per sostenere Ski area.

Domenico Benzoni

Sorgente: Ski area, futuro incerto Senza ricapitalizzazione bisognerà pensare ai tagl…


Lascia un commento